Cum Cordis

All’italiano piace tantissimo creare narrazioni su di sé, il più delle volte non veritiere, ma auto-elogianti o di un’autocritica tanto tragica e grottesca da risultare innocua. Nella terribile vicenda del naufragio della Costa Concordia c’è stato immediatamente lo spazio per ritagliare dai giornali e dalle cronache, come figurine di Propp, le sagome dell’eroe, dell’antagonista, dell’aiutante, eccetera. E, contemporaneamente, di metaforizzare una sciagura (evitabile e per questo ancora più atroce) per parlare, ancora una volta, del nostro Paese.
Probabilmente questa ipernarrativizzazione allontana chi la legge da quello che è il reale oggetto del racconto. Altrimenti non si possono davvero spiegare comportamenti inumani come quello immortalato nella foto in alto, che da qualche giorno gira in rete.

2 commenti

Archiviato in Taxman

2 risposte a “Cum Cordis

  1. e il bello è, per completare il paradosso, che nemmeno certa ottima narrativa definita satirica o grottesca riuscirebbe a partorire un’immagine così… grottesca. Credo di aver ripetuto “grottesco” quindici volte fissando queste facce sfocate, che peraltro sembrano totalmente all’oscuro di quanto stanno facendo realmente…

    • Francesco

      s, per grottesco lascia spazio all’indulgenza, forse. al distacco. orribile, ecco quello che ho pensato. proprio perch sono completamente ignari. e anche ignavi, probabilmente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...