Occhio, Edoardo…

Ciao Edoardo, non ci conosciamo. Sono le otto del mattino. Se io fossi nel letto e ti sognassi, sarei inquietato. Chi cazzo sei?, mi chiederei. È imbarazzante postare una cosa del genere, ma ho pensato che in qualche modo dovevo metterti all’erta e ricordarti con chi hai passato gli ultimi sette mesi della tua vita. Non ti ho mai visto, ma comunque mi susciti affetto, e questo lo immagini. Sai com’è, da quando ho visto quel video sono preso dall’ansia, e il solo pensarti mi fa venire i brividi. O sconosciuto, questa ti ha fatto soffrire, involontariamente o meno. E siete una cosa sola, chiaro? Mica puoi svignartela. E se qualcuno si mette in mezzo, sono cavoli amari per tutti. Sei la sua vita, siete indivisibili, come l’atomo di Democrito. Te l’ha promesso, l’ha mantenuto e ti tiene con il guinzaglio corto da più di mezzo anno. Vi siete scannati, ma niente: lei sta sempre là, appiccicata. È indemoniata, Edoardo, capito? Che cazzo sorridi, la tua è una ragazza fine-di-mondo.

Io te l’ho detto, poi vedi tu.

Francesco

3 commenti

Archiviato in I Am The Walrus

3 risposte a “Occhio, Edoardo…

  1. povero edoardo, altro che… non pare un po' posseduta, lei?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...