I bei testimoni(al) di una volta

Ultimamente mi sono reso conto di avere ridotto del tutto la visione dei programmi tv, senza una volontà precisa di farlo. Quando mi capita di avere del tempo libero e accendo il televisore, semplicemente, mi annoio. Qualcuno dirà che è così perché non ho né Sky né il digitale terrestre, e può essere, ma tant’è. La mia attenzione è catturata solo dalle televisioni locali, dove i tempi, i modi, i ritmi dei programmi (e di tutto ciò che è tra un programma e l’altro) sono rimasti davvero quelli di 10 o anche 20 anni fa.

Degne di nota sono le televendite: scordatevi le luci smarmellate e i sorrisi sfavillanti delle reti nazionali: nei piccoli canali si vende con le stesse facce e con le stesse parole dei mercati rionali, ed è ovvio che sia così, visto che il pubblico di acquirenti è pressappoco lo stesso. Le televisioni locali continuano a pensare che l’attenzione può essere catturata lentamente, che non c’è bisogno di giocarsi tutto nei primi secondi, pena il cambio di canale. E anche quando gli investimenti sono più sostanziosi, il risultato concreto non cambia. Che spettacolo, quindi, qualche sera fa, vedere tutta la pubblicità di Egorex: non si tratta di altro che di un simil-Viagra “del tutto naturale”, come avrete intuito dal nome. La testimonial è “Miss Chirurgia Estetica 2009″ (giuro) ed è ammirevole sia come si parli di sesso senza nominarlo per dieci minuti, sia la sfrontatezza con cui gli “autori” hanno costruito le “vere testimonianze” che garantirebbero l’efficacia del prodotto. Il tutto, nel video qua sotto. Non siate pigri, state ai tempi di una televisione onestamente vecchia e sgangherata e premete play: la musichetta “Egorex, e ti senti sempre pronto / Egorex, e le donne impazziran” non vi lascerà più.

Purtroppo anche i link muoiono. La vecchia pubblicità non c’è più, ma è stata sostituita da una televendita di quindici minuti con… Andrea Roncato.

Advertisements

2 commenti

Archiviato in Glass Onion, I Am The Walrus

2 risposte a “I bei testimoni(al) di una volta

  1. utente anonimo

    Non so perchè, ma la canzoncina promozionale mi ha ricordato una melodia: "fischia il vento, infuria la bufera, scarpe rotte, eppur bisogna andar…"Canto della "resistenza", appunto.Buon 25 aprile a tuttiChiara

  2. C'è dentro anche la citrullina. Meraviglioso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...