Surfer’s Digest

Una volta tanto faccio anche io il weblogger (ops!) e indico una serie di link, tra l’interessante, il fondamentale e il “non ho proprio niente da fare: che faccio?”, a risorse trovate in rete, in altri blog-che-ora-non-ricordo, eccetera.

Prima di tutto andate qui e firmate per una nuova proposta di legge sulla destinazione dell’otto per mille. Perché non darlo alla ricerca, invece che a qualche aggregazione religiosa o allo Stato? Per come stanno le cose in Italia, soprattutto nel campo della ricerca, è assolutamente vitale. Andate e firmate.

La telefonia VOIP (Voice Over IP, cioè via Internet), per quanto decantata da tutti, non mi ha mai convinto. Quando qualcosa è gratis, secondo me, c’è qualcosa sotto. E poi come si fa a provare la qualità del collegamento se la lista-amici di Skype è vuota? Provate a scaricare, quindi, VoipStunt. Potete chiamare tutti i numeri fissi di molti paesi a gratis (almeno per un po’) e pagate solo le telefonate ai cellulari. Il trucco, sicuramente, c’è o ci sarà, ma per ora… (Se anche la vostra rubrica è vuota, fate scherzi telefonici, che vi devo dire. Del resto, cosa non si fa per ammazzare il tempo…)

Non l’ho ancora finito di leggere Generazione 1000 euro. È un romanzo scritto a quattro mani sul solito co.co qualcosa che deve trovare il modo di sfangarla e arrivare a fine mese. Per ora sospendo il giudizio. Fatemi sapere che ne pensate, se l’avete letto.

E infine, Pandora. Ne parlano tutti, e lo sto provando mentre scrivo questo post. Praticamente è una radio via web, che, secondo i suoi creatori, dovrebbe fare scoprire dei gruppi che suonano in maniera simile a band che già si conoscono. Io ho provato mettendo i Nine Inch Nails. Il pezzo successivo era “One Vision” dei Queen. “Ehi, le ritmiche sono le stesse”, mi ha rassicurato Pandora. Poi mi ha proposto Rob Zombie, poi Marylin Manson, poi i Nine Inch Nails di nuovo.
Adesso provo con Alberto Fortis.

Buon fine settimana a tutti.

Annunci

15 commenti

Archiviato in I Am The Walrus

15 risposte a “Surfer’s Digest

  1. A proposito di Generazione 1000 Euro, l’ho gia’ letto e devo dire che non l’ho trovato esaltante.

    Certamente il linguaggio usato e i fatti raccontati sono divertenti di per se’, ma nello stesso modo di una commedia italiana degli anni 50-60…

    Chiunque con un salario del genere (co.co.co, t.determinato, t.indeterminato…) deve fare scelte analoghe. Manca secondo me l’analisi dello specifica condizione del co.co.co.

    Da questo punto di vista ho apprezzato molto di piu’ “Volevo solo dormirle addosso” (anche se il film secondo me non e’ riuscitissimo), se non altro perche’ il personaggio ha un’evoluzione, che in “generazione 1000 euro” non c’e’.

    My 2 cents…

  2. [O.T. Partecipa anche tu alle Olimpiadi, mettendo il bannerino ufficiale di Torino 2006 nel tuo Blog!]

  3. Noo, volevo parlare io nel mio prossimo post di Pandora che mi dà i Queen!
    Gli (le?) avevo chiesto di farmi ascoltare musica stile Beatles. Mi ha un po’ insospettita quando mi ha chiesto “Is Beatles an artist name or a song name?”, poi mi ha dato qualcosa dei Queen.
    Ingannevoli sono i parametri “mild rhythmic syncopation” e “dynamic male vocalist” più di ogni cosa.

    Ma se vuoi dare un’altra possibilità a Pandora dovresti provare la Ani DiFranco Radio e la Tori Amos Radio: a me hanno dato qualche soddisfazione 🙂

  4. ehm, ma per fare telefonate più lunghe di un minuto bisogna comunque pagare.. o quantomeno depositare soldi..

    cosa esattamente non ti convince del Voip? Come tecnicamente sia possibile che possano permettersi di farti telefonare gratis? Oppure perchè lo facciano?

  5. ultimospettacolo: non ho visto il film e non ho ancora finito di leggere il libro. ma immagino che non sia esaltante.mela: ma i queen li dà sempre e comunque, quindi… proverò le altre radio (quella che parte dagli explosions in the sky è abbastanza soddisfacente, ti dirò)mokia: ecco, vedi, lo sapevo. ma no, del voip sono ancora troppo poco informato. tu lo usi abitualmente? funziona?

  6. Io uso skype per telefonare da computer a computer e funziona molto bene: considera che ho l’adsl con tariffa flat, per cui le telefonate fatte via internet finiscono per essere gratis.
    La resa qualitativa è migliore di quella del telefono tradizionale..
    Non ho però mai provato a chiamare da pc a telefono fisso perchè.. non prendono la mia carta di credito.. e pagare per un bonifico bancario 4 €uro su un credito di 10 è eccessivo!

  7. IRI

    ho scaricato VoipStunt e telefonato ai miei in italia, dicevano che la mia voce arrivava in ritardo di qualche secondo..

  8. Santocielo, io Pandora lo trovo eccezionale, funzionale, perfetto!
    [Ste]

  9. mokia: ho provato google talk, ed effettivamente la qualità è buona. ma sono le telefonate “normali” che mi interessano. proverò, proveremo.iri: sì, il ritardo l’ho notato anche io, ma è roba da poco. ste: è perchè ti piacciono i queen. 🙂

  10. fio

    ma soprattutto, io con voip stunt ho chiamato a casa per 4.28 minuti e (senza aver pagato un centesimo) non si è interrotto niente… perché?

  11. utente anonimo

    beh,fio, non so.. ma a questo punto ci proverò!
    mokia..

  12. aggiornamento: in effetti la comunicazione non si interrompe dopo un minuto… ho appena telefonato a Parigi per sei minuti senza problemi.. (da pc a telefono fisso)

  13. mokia: cerca, cerca. secondo me il problema ci sta. dai, mica sarà così figo?

  14. alla fine l’ho trovato… c’era in tutto un quarto d’ora di telefonate gratis..

  15. utente anonimo

    Ma quale Pandora, parliamo di Last.fm piuttosto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...