Ai miei tempi erano tutti colli (bolognesi)

In molti cercano di analizzare il mercato musicale commerciale e i suoi ritmi forsennati. Ci si interroga su quanto duri in classifica e nella memoria una canzone e perché.
Ho scoperto una cosa. Su uno dei siti più popolari per scaricare suonerie, Zed, la canzone dei Lùnapop “50 special” è nella categoria “Te le ricordi queste?” insieme a Ivan Graziani, Tenco, Mal, Perry Como. Ma anche insieme a “Le colline sono in fiore”, di Wilma Goich. Il che potrebbe fare pensare, per un momento, ad un raggruppamento tematico.

P.S. Sempre a proposito di “ti ricordi”. Chi è il geniale creativo che ha scritto il testo dello spot radiofonico del nuovo disco della Paoli e della Vanoni, in cui, mentre i due cantano, un uomo chiede “Ti ricordi?” riferendosi ai due e la donna, giustamente, risponde “No”?

7 commenti

Archiviato in I Am The Walrus

7 risposte a “Ai miei tempi erano tutti colli (bolognesi)

  1. utente anonimo

    mò-pensha, qualche giorno fa, in un certo negozio di dischi, è entrato il Cesare:7/8 chili messi su, premio “occhiaia-contest” vinto ad honorem,e pancia da bevitore che sembrava incinto… evidentemente molti dei presenti non si ricordavano neanche la sua faccia, dato che qualcuno, dopo, ha detto “ma dove l’ho visto quello lì?”
    Mei

  2. al Pineta se lo ricordano benissimo chi è, te lo assicuro…

  3. che omino adorabile. continuerò a leggerti senz’altro. è bello ogni tanto trovare blog come questo, in mezzo a tanti cinici/superficiali/pseudoalternativi/pesudosarcastici. Davvero,complimenti. anche per le varie citazioni beatlesiane.

  4. Vero, bel blog. Se posso ci torno.

  5. Questo è un post auto-promozionale. (Almeno sono sincero).

  6. mei: che ci sia una giustizia, a questo mondo? ma di storie sul cremo ne girano… meglio raccontarcele di persona, se no mi querela.bando: immagino. sempre per le storie di cui… ehm.sibyl: grazie, grazie.muke: grazie, quando vuoi. medo: il mio post è autopromozionale? o il tuo commento?

  7. Anonimo

    L’ultima volta che l’ho vista in giro per Napoli stava uscendo dalla *Benetton* – eggià.. – con tre buste piene zeppe, che ha prontamente lasciato ad un tipo che l’aspettava fuori, prima di entrare da *DieciDieci*, uno dei negozi più cari di via Roma..

    – Della serie: *Meg, ti ricordi?* –

    Quanto al resto, non so se le notiziuole che girano intorno al Cremonini siano reali o fasulle, ma posso parlare per esperienza diretta della stessa Meg.

    Concerto dei Subsonica a Napoli.
    Dopo vari appostamenti e pedinamenti, scopriamo che Samuel andrà al *Velvet*, uno dei localini del centro storico.
    Lì c’è – onnipresente – Meg, già bell’andata di suo, come la mia amica, del resto, che le si avvicina e inizia a parlarle, parlarle, parlarle, parlarle..
    Finchè a Meg – che sembrava già un po’ *stranita*(…) – (?) di suo e che per intanto si era scolata almeno tre cocktail di fila, senza proferir verbo.. – non vengono gli occhi storti, e guardando nel vuoto, prende e se ne va..🙂

    Perdonami.
    Verbigerazione acuta stamane (causa febbre)

    P.S. Mi piace ogni volta di più qui.
    (E non parlo di grafica..)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...