L’indivia e il pene

Sono appena tornato dal concerto di Ani Difranco. Ma non è di questo che voglio parlare. Andiamo con ordine. Ha aperto il concerto un duo che si chiama Bitch and Animal. Sulle prime mi sono sembrate delle lesbiche incazzatissime, fin troppo. Non tanto nella musica, quanto nei testi. Poi, invece, quando si sono unite ad Ani nel bis, cantato in italiano (“Voglio mangiare una donna”) mi sono reso conto dell’ironia che ci sta sotto. Per fortuna.

Sapete, sono estremamente tollerante, anzi, di più. Come molte persone della mia generazione, non vedo differenza tra omosessualità, bisessualità ed eterosessualità. Ma è l’intolleranza che non tollero.

“Ma che stai dicendo? È un controsenso. Oh! Mi ascolti? Ehi! Bah…”

Avevo, qui a Bologna, due amiche lesbiche. Ne ho tuttora, e anche più di due, ma è di queste che voglio parlare. Io conoscevo una delle due, che, ad un certo punto, si è messa con una ragazza molto bella, molto affascinante, molto intelligente. A parte il fatto che odiava gli uomini. Questo, però, l’ho saputo dopo, perché dalle prime volte che sono andato a casa loro ho trovato questa ragazza aperta, disponibile e simpatica nei miei confronti. Certo, un bel po’ radicale, ma insomma. Una volta ho pranzato con loro. E, per dare loro una mano, mi sono messo a pulire l’insalata, dell’indivia (o lattuga), appunto. Passa da casa loro un mio amico, che conosceva come me la mia amica, ma non la sua ragazza. Rimane là per un po’, e mi accorgo che la ragazza lo tratta male, o meglio, non lo considera affatto. Non capisco e continuo a pulire l’indivia. Dopo un po’ entra in cucina la mia amica, e le chiedo il perché di quell’ostilità.

“Ce l’ha coi maschi, lo sai”. La guardo con aria interrogativa. “Ah, ma lei pensa che tu sia gay”. Guardo il cespo di insalata. Lei mi dice che avrebbe continuato lei. Prende il coltello e inizia a tagliarlo.

Sono immediatamente andato in bagno a ritoccarmi il mascara.

Annunci

22 commenti

Archiviato in I Me Mine, I'm Happy Just To Dance With You

22 risposte a “L’indivia e il pene

  1. eccheccazz
    (tanto qua le parolacce si possono dire, giusto? tu hai vietato solo le “K”)

  2. Certo. Se scrivevi “ekkekkazz”, però… :)Lo so, sono un rompiscatole…

  3. guarda che io la storia delle “K” al posto delle “C” l’ho messa nel mio personale catalogo di divieti, tempo fa, insieme al divieto di parlare bene di asia argento, battiato e carmen consoli, di lasciare commenti anonimi molesti, di fare blog-spamming ecc ecc. quindi caro day, con me sfondi una porta aperta :o)

  4. Meraviglia di una bradipa. Pensa che, riguardo agli Argento, voglio tanto bene al padre quanto non sopporto la figlia…

  5. siamo davanti a insospettabili affinità elettive. sono commossa perché siamo in pochi, su questa tera, a non cedere al suo (?) fascino 😀

  6. e quando dico tera intendo proprio tera :o)

  7. utente anonimo

    Fascino?????
    Sottoscrivo il fattore K.
    Himi

  8. anche vincent price lo sottoscriveva. quando firmava i documenti. almeno per un po’, fino a quando poteva sottoscriverli (ok, questo è un concorso. chi indovina a che accidenti di cosa mi stia riferendo vince un mio numero di telefono. intendo uno di quelli che ho avuto: case vecchie, cellulari che non ho più…)

  9. sei sicuro che “ok” si scrive con la “k”? :o))))

  10. ti dovrei presentare alle fucking barbies… 😉

  11. ani difranco…e io ti invidio, ecco!

  12. utente anonimo

    Non ti disperare se alcune donne non ti sopportano, il caro buon vecchio cameratismo maschile è sempre lì per tirarti su. Che ne dici di un appuntamento a cena? Naturalmente offro io.

    MM

  13. Bradipa: ne sono sicuro. Come si scrivono altre parole, con la kappa: “kappa”, appunto, “kiwi”, “kimono”, “kamasutra”, “koala”. E altre. :)MM. Insomma. Tutte le proposte mi arrivano anonime. Dal matrimonio alle cena. Ma che è? Tirare il sasso e nascondere la mano? 🙂

  14. utente anonimo

    Dietro MM si nasconde Marco. Per l’appuntamento è meglio non pubblicarlo coram populo, o no?

  15. A proposito della k al posto delle c, la mia è ben motivata (guarda qui), quindi togli pure la nota sarcastica di fianco al link… :O

  16. fio

    ma posso dire una cosa estemporanea? non mi toccate carmen consoli, ecco.

  17. brava, inkiostro, digliene quattro a ‘sto qua! 😀
    cara, o caro, flo: naturalmente quando sul mio blog ho messo il divieto di parlare bene di carmen consoli mi hanno infestato per una settimana i commenti con foto della suddetta 😀
    ma sempre meglio di foto di asia argento eh!

  18. Marco! Il mio ascoltatore preferito! Eh eh ehehe. Per InKiostro: e vabbè. Mamma mia come ce la prendiamo. Mi sa che quando ci siamo visti al concerto non l’avevi visto il mio link, eh? 🙂 Ah, Bradipa: Inkiostro è un ometto… Ogni tanto anche qualche uomo si fa vivo, qui… ;)Basta polemiche, qui, su. Per quelle c’è sempre il caro Blog della Domenica, che saluto (abbiamo ancora una partita a Trivial in sospeso: li vogliamo battere o no quei tre?)

  19. ecco, così è meglio… ;P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...